MammaInterview

Mamma Vale e la sua ordinaria divertente vita con Alice

Dopo un po’ di tempo torno ad intervistare una mamma super divertente Valentina, che ha incontrato l’uomo della sua vita sui social come un’altra delle mamme che avete conosciuto qualche tempo fa. Oggi parliamo quindi con una mamma casalinga che dedica 24 ore alla sua simpatica bimba, Alice che ci strappano sempre un sorriso con le loro storie su Instagram.

D: Sei una mia vicina di casa, siamo entrambe romane, ti piace viverci?
R: Si, siamo vicine di case e dobbiamo assolutamente incontrarci.
Abito da  4 anni a Roma, prima vivevo a Latina, 90 km da qui. C’è una grande differenza e onestamente preferisco vivere a Roma, oltre ad avere di tutto e di più ( certo il traffico lo odio ) le mentalità sono molto più aperte e non chiuse come dentro ad un paese.

D: Ho già visto sul tuo profilo e sul blog il tuo matrimonio ma come hai conosciuto tuo marito? Alice è arrivata prima del sì era voluto o sorpresaaaa??? Cosa hai provato? Ti sentivi “troppo” giovane?

R: Mio marito l’ho conosciuto per caso su Facebook , un amicizia in comune , abbiamo iniziato a parlare e tac ci siamo innamorati. Venivo da un periodo buio della mia vita  e lui è stata la mia luce !!
Alice è arrivata prima del sì perché era assolutamente voluta, desideravamo avere un figlio entrambi!
Non mi sentivo affatto giovane anzi , avevo sempre detto che a 28 anni sarei diventata mamma ed ecco qua il mio sogno avverato.

D: Gravidanza: come l hai vissuta? Cosa ti spaventava? Oppure eri tranquilla?

R: La gravidanza l’ho vissuta benissimo , non ho avuto nessun problema se non alla fine perché Alice era grande e pesava! Mi spaventava tanto il parto, perché non sapevo a cosa andavo incontro.

D: Descrivi  cosa hai provato vedendo Alice la prima volta
R: Quando ho visto Alice sono scoppiata a piangere, per me lei in quel momento era un sogno , una meraviglia, era Mia, e finalmente potevo tenerla in braccio anche se per 9 mesi è stata dentro di me.

D: Era presente tuo marito? Parto naturale? Come hai vissuto quel momento?
R: Mio marito si era presente, parto naturale con epidurale.
Sono sincera , quando mi hanno ricoverata ero tranquillissima , anche durante i dolori non ho né urlato, nè altro, soffrivo in silenzio. L’unico problema è stata Alice che non riusciva ad uscire e per un attimo ho creduto passassero al cesareo…invece poi insieme a tutte l’equipe finalmente con un po’ di sforzo in più ( infatti ero sfinita ) finalmente è nata.

D: Post partum: hai sofferto di depressione? Dimmi che ogni tanto piangi sennò mi sento solo io la scema! 
R: Post partum , una parola grande x me …
All ‘inizio stavo bene, Alice ha sempre dormito e mangiato , mai doloretti e mai notti in bianco. Però ad un mese dalla nascita ho avuto un crollo, mi sentivo una pessima mamma perché Alice era sempre attaccata al seno ( come adesso dopo 2 anni LOL ), poi dormiva solo in braccio, insomma un periodaccio. Piangevo per nulla, poi un giorno ho detto:”devo farcela” , perché ero sola con l’aiuto solo di mio marito  e ne sono uscita.

D: Come vivi la tua vita.di mamma? So che non lavori fuori casa ti manca lavorare? Avevi dei progetti?
R: Ora non lavoro , un po’ mi mancano quelle  ore di spensieratezza e sopratutto di chiacchiera  con i clienti. Io e Alice siamo h24 insieme e stiamo sempre in giro, anche se ora con il freddo ci rintaniamo un po’.

D: Ti stai facendo conoscere molto su instagram da followers e aziende. Punti a farne un vero e proprio lavoro?
Si su instagram  mi sto facendo conoscere e sono contenta di essere arrivata dove sono.  Diventerà un lavoro? Mmm non credo, mi piacerebbe ma ci vuole tanta passione e tempo , ma mai dire mai! Amo quando le mamme mi chiedono consigli e mi scrivono anche per sapere come stiamo.

D: Come hai iniziato?
R:Ho iniziato x caso , e facevo quello che faccio adesso esporre la mia vita di tutti i giorni.

D: Con Alice hai avuto particolari problemi ad esempio nel mangiare o altro ?
R: Con Alice non ho mai avuto problemi, ha sempre mangiato tutto. Soltanto ora fa un po’ di storie, ma si sa, sta crescendo e capisce quello che mangia…poi ora stai nei terribili due, capricci a non finire

D: Che tipo di mamma sei?
R: Sono una mamma coccolosa, apprensiva, un po’ troppo che sta lì a guardare e non farla piangere perché mi dispiace! Però quando c’è da urlare urlo e  pure troppo forse.

Concludendo: hai progetti in futuro da voler realizzare? Sia per la famiglia o per te stessa? Ti manca qualcosa oggi?

Il mio progetto per la famiglia è  di fare un fratellino o sorellina ad Alice. L’anno prossimo sicuro.
Per me stessa non ho progetti per adesso.
No, non mi manca nulla, per fortuna ho un marito che oltre a non farmi mancare nulla, mi sta accanto in tutto.

Ringrazio moltissimo Valentina per aver dedicato un po’ di tempo alle mie domande. Questa è stata un’intervista mirata nel senso, di portare ad esempio Valentina alle altre mamme come simbolo della semplicità e spontaneità. Ci fa entrare nella loro vita così come viene, ecco perchè è molto seguita e piace alle persone. 

Related posts

Mamme pentite della maternità

Una mamma all’estero, Vanessa Redaelli

Una mamma che diventa libera professionista per conciliare famiglia e lavoro

Leave a Comment