Gravidanza

Dieta in gravidanza, cosa mangiare?

Le donne in gravidanza devono assicurarsi una dieta che fornisca abbastanza nutrienti ed energia per se stessa e per il bambino, in modo che si sviluppi e cresca correttamente. Devono anche essere in salute per affrontare  i cambiamenti che stanno avvenendo al loro corpo.

Per una gravidanza sana, la dieta della futura mamma deve essere equilibrata e nutriente, questo comporta la giusta proporzione  tra proteine, carboidrati e grassi e il consumo di un’ampia varietà di verdure e frutta.

La dieta di alcune donne può essere influenzata da credenze popolari, esigenze religiose o condizioni di salute, quindi bisogna pianificare con un medico il giusto regime alimentare, che cambia da donna a donna.

L’apporto calorico di una donna in gravidanza cambia durante le varie fasi della gestazione. Ma questo non significa “mangiare per due” come dicevano le nostre nonne.

In generale il consumo calorico sale di poche centinaia di calorie al giorno per la maggior parte delle donne incinte. L’aumento di peso tipico varia considerevolmente in base al peso pre-gravidanza e ad altri fattori. Si consiglia alle donne incinte sottopeso di poter salire di peso senza troppi problemi ma senza esagerare. Nel mio caso specifico ho preso in totale 15 chili ma partivo appunto leggermente sottopeso. Discorso diverso per una donna in sovrappeso a cui si raccomanda di ingrassare il minimo.

 

Durante questo periodo il volume del sangue aumenta e si assorbe maggiormente il ferro, per questo il corpo ne richiede sempre di più per assicurare a mamma e bimbo una scorta di ossigeno adeguata.

Per questo bisogna mangiare un po’ di tutto, frutta, verdura, carboidrati come pasta, riso, proteine fondamentali come pesce, carne magra e uova. Largo spazio anche a legumi, fagioli, lenticchie, quinoa.

Oltre l’importanza di una corretta alimentazione, per aiutare la futura mamma ad avere i giusti apporti di vitamine e minerali sono importanti gli integratori suggeriti dal ginecologo, come quelli con acido folico.

Cosa evitare?Sempre dietro suggerimento medico saprete cosa è meglio evitare in questi nove mesi.

  • Sicuramente alimenti crudi o poco cotti, possono avere tracce di batteri pericolosi per il bimbo.
  • Patè, ogni tipo di patè a base animale o vegetale
  • Formaggio a pasta molle come Camembert o Brie
  • Biscotti, dolci farciti, torte con moderazione
  • Caffè e alcool a piccole dosi

 

 

Related posts

Vitamina D riduce il dolore del parto

Perché ho tanta paura di diventare mamma?

Chili di troppo e gravidanza, cosa fare?

Leave a Comment