• Home
  • Notizie
  • Allergie e intolleranze nei bambini, ecco come prevenirle
Notizie

Allergie e intolleranze nei bambini, ecco come prevenirle

Più di 160 alimenti causano allergie. Circa il 5% dei bambini e il 4% degli adulti ad esempio negli Stati Uniti presentano un’allergia alimentare. In Italia, secondo recenti studi del Ministero della Salute e Nielsen riportano che gli allergici sono quasi 2 milioni di italiani.

Ecco i primi otto allergeni alimentari identificati dalla Food and Drug Administration (FDA) statunitense. Se tuo figlio ha un’allergia alimentare, è più probabile che si tratti di uno o più di questi. Rappresentano il 90% delle allergie alimentari negli Stati Uniti come anche in Italia, che vedono ai primi posti lattosio e glutine.

Ecco i principali allergeni alimentari

Latte,  Uova, Arachidi, Mandorle, noci, noci pecan, Germogli di soia, Grano, Molluschi (ad es. Granchio, aragosta, gamberetti). In Europa in generale è stato riscontrato un’alta prevalenza di allergie verso senape e sedano.

Se pensi che tuo figlio possa avere un’allergia alimentare, parlane con il pediatra, sottolineo allergia perchè l’intolleranza è un’altra cosa.

Allergia e intolleranza: le differenze

Le allergie si manifestano immediatamente con reazioni anche violente, come rush cutanei, difficoltà a respirare o addirittura shock anafilattico; diversa l’intolleranza che l’organismo combatte con disturbi gastrointestinali e ovviamente varia da bambino e bambino e da quanta dose viene ingerita di quel determinato alimento.

Come aiutarsi durante lo svezzamento con gli alimenti?

E’ proprio durante lo svezzamento che si può essere spaventati dai nuovi alimenti che i nostri bambini andranno ad assaggiare. Ma si può seguire un “piano di prevenzione” contro gli allergeni.

  • I pediatri suggeriscono di inserire alimenti oltre all’allattamento fin dal 3 o 4 mese.
  • Inserire alimenti a rischio allergene nella dieta, in modo da farla più varia possibile fin da subito.
  • Inserire settimanalmente alimenti a rischio più di una volta durante la prima infanzia.
  • Tenere i bambini a contatto con animali e farli giocare all’aperto stimolano un sistema immunitario più forte alle allergie anche di tipo asmatico o della pelle.

Intolleranze e allergie possono accadere a chiunque, ma possiamo aiutare a proteggere i nostri bambini mentre il loro sistema immunitario si sviluppa e cresce. L’infanzia è un momento critico per esporre i nostri bambini al loro mondo, compreso quello alimentare e i diversi cibi.

Cercando di capire i fattori ambientali, curando la dieta del tuo bimbo fin dall’inizio lo puoi aiutare in futuro a vivere un’alimentazione più sana e serena.

 

 

 

Related posts

Telecamere negli asili nido, favorevoli o no?

Vaccini, ecco i falsi miti

Regressioni del sonno, cosa fare con un bambino di 2 anni

Leave a Comment