• Home
  • Gravidanza
  • Cani e gatti, ottimi alleati per contrastare le allergie nei bambini
Gravidanza

Cani e gatti, ottimi alleati per contrastare le allergie nei bambini

Ormai grazie alla ricerca si può sfatare il mito per il quale animali in casa uguale allergie. Sì è arrivati alla conclusione per cui convivere con cani e gatti fin dai primi mesi di vita può contrastare le allergie nei bambini e futuri adulti.

Vedo quanto mio figlio ami giocare con gli animali, l’ho sempre lasciato fare soprattutto con la nostra gatta. Non solo, dalle nonne si ritrova anche 2 cani e 2 gatti con i quali si diverte un mondo.

Per molti di noi, un gatto o un cane sono parte della famiglia e per un bimbo sono visti come un fratello o sorella. Ma per altri, un animale domestico peloso significa respiro affannato, eczema, rinite o altre reazioni allergiche.

In un primo momento, sembrerebbe logico tenere i bambini a rischio di allergie lontano dagli animali domestici. Ma le ricerche condotte negli ultimi anni hanno rivelato esattamente il contrario.

Avere contatto con i cani o gatti durante l’infanzia, e questo significa da subito anche con un neonato,  può effettivamente influenzare lo sviluppo immunitario dei bambini e ridurre la probabilità di alcune reazioni allergiche.

Uno studio molto interessante è stato condotto dal Dipartimento di pediatria di Washington, i professori Robert Lemanske e James Gern, hanno esaminato 275 bambini che avevano almeno un genitore con allergie respiratorie o asma.

Ogni anno, per tre anni, hanno intervistato le famiglie e chiesto se avessero preso un animale domestico e se avessero notato sintomi come dermatite atopica o respiro sibilante.

I risultati? I bambini che avevano un cane o gatto in casa soprattutto da neonati hanno avuto meno probabilità di dermatite atopica (12% contro il 27%) e respiro affannoso (19% contro il 36%) entro il terzo compleanno.

Il contatto anticipato, a quanto pare, è la chiave per abbassare la probabilità di sviluppare allergie nei nostri bambini.

La ricerca ha riportato anche come il contatto con gli animali domestici da piccolissimi, possa Influenzare lo sviluppo immunitario. Le ragioni di questo meritano ulteriori analisi. Gli studiosi ritengono che il rapporto ravvicinato con cani o gatti possa contribuire a migliorare il sistema immunitario in rapido sviluppo di un bambino, una fase che può verificarsi poco dopo la nascita.

La ricerca futura farà luce, per così dire, su questo meccanismo immunologico? I ricercatori di Washigton si stanno concentrando su questo e lo sperano. Una migliore comprensione del processo potrebbe portare a migliori strategie di prevenzione delle allergie nei bambini.

E voi mamme lasciate stare i vostri figli a contatto con gli animali? O siete spaventate?

 

 

Related posts

Sesso in gravidanza: le posizioni per farlo in tutta sicurezza

Vitamina D riduce il dolore del parto

Chili di troppo e gravidanza, cosa fare?

Leave a Comment