Gravidanza

Vitamina D riduce il dolore del parto

Una recente ricerca rivela che avere una quantità maggiore di vitamina D durante la gravidanza aiuti a sopportare meglio i dolori del travaglio e del parto.

Secondo un nuovo studio della Società Americana degli Anestesisti, avrebbe rivelato che un modo per alleviare il dolore durante il parto è acquisire nei 9 mesi tanta vitamina D. Le donne incinte che hanno avuto bassi livelli di vitamina D hanno quindi avuto parti più dolorosi.

I ricercatori hanno studiato 93 donne durante il parto. Tutte hanno richiesto l’epidurale, ma le donne con mancanza di vitamina D, hanno consumato più alti livelli di farmaco durante il travaglio e le spinte.

“Trattare e prevenire i livelli bassi di vitamina D nelle donne incinte possono avere un effetto significativo sulla diminuzione del dolore in milioni di donne ogni anno,” sostiene Andrew Geller, anestesista al centro medico del Cedars-Sinai a Los Angeles e autore principale dello studio.

Come incide la vitamina D sul dolore? Quando la capacità del corpo di controllare il dolore inizia a scendere, le sostanze nutritive della vitamina D sono in grado di attivare una sorta di lieve anestesia e abbassare i livelli del dolore.

Dove prendere questa vitamina?

Dal sole sicuramente, ma sempre con moderazione. La vitamina D è conosciuta come la vitamina del sole. dato che i raggi del sole stimolano e fissano questa vitamina, che sarebbe impossibile acquisire solo con la dieta.  Quindi passeggiare all’aria aperta ne aumenta la produzione.

Un bel bicchiere di latte con i cereali sono fonte di questa vitamina.
Olio di fegato di merluzzo. Mio dio solo al pensiero ci viene la nausea! Ma esistono le capsule o quelli aromatizzati. Un solo cucchiaino contiene circa 1300 ius di vitamina D.

Vitamine che si danno in gravidanza, quasi tutte la contengono.

 

Related posts

Perché non rimango incinta?

Perché ho tanta paura di diventare mamma?

Dieta in gravidanza, cosa mangiare?

Leave a Comment